Test di paternità prenatale non invasivo

 

 

 

 

 

 

Il Centro AMES è lieto di presentare il test tecnologicamente più avanzato per determinare la paternità.

PaterNipt è il test di paternità prenatale non invasivo sviluppato presso il nostro centro. PaterNipt utilizza la tecnologia dello SNP array prendendo in esame più di 660,000 marcatori.

Questa tecnologia si basa su un tipo di mutazione di una singola base nel genoma che naturalmente troviamo in tutti gli organismi e che è presente in maniera molto frequente nell'uomo, per questo è semplicemente rilevabile e offre l'informazione necessaria per determinare la paternità. Questo test è uno dei più accurati presenti sul territorio nazionale e il tasso di ripetizione del test per problemi tecnici è uno dei più bassi.

PaterNipt è un test informativo prenatale, quindi si effettua tramite un semplice prelievo di sangue della madre e del presunto padre.

PaterNipt essendo un test prenatale per effettuare il calcolo della paternità, si basa sulla rilevazione del DNA libero circolante del feto che è presente nel circolo sanguigno della madre a partire dalla nona settimana in una percentuale che va dal 3% al 15%, inoltre questo test è sicuro al 100% sia per la madre che per il bambino eliminando i rischi di aborto dovuti ai metodi invasivi come la Villocentesi (prelievo dei villi coriali). Come noto il DNA fetale viene degradato dopo che la gestante ha partorito, quindi non vi è il pericolo di una diagnosi sbagliata dovuta a precedenti gravidanze. Comparata ad altre procedure, il test di paternità prenatale è molto più breve, semplice e non necessita di complicate procedure come per l'Amniocentesi che risulta essere anche più dispendiosa economicamente.

PaterNipt può essere condotto a partire dalla 9^a settimana di gravidanza. Il test di paternità prenatale non può essere condotto in caso di fecondazione in vitro, gravidanze gemellari, gravidanze a meno di nove settimane o quando i presunti padri hanno stretti legami di parentela. Inoltre il test non può essere condotto se la mamma ha in corso una patologia tumorale o pre-eclampsia o ha ricevuto di recente una trasfusione sanguigna, trapianto di midollo, trapianto di organi o terapia con cellule staminali.

Per effettuare il test PaterNipt occorrono:
- il prelievo ematico della mamma

- il tampone buccale o il prelievo ematico del presunto padre

I due campioni biologici dovrebbero essere collezionati in un breve intervallo di tempo tra di loro per non incorrere in rallentamenti e devono essere trasportati in laboratorio quanto prima per evitare la degradazione del DNA, il sangue materno può essere raccolto da un infermiere in un ambulatorio locale, in alternativa la raccolta può essere effettuata presso il Centro AMES nella sede di Casalnuovo di Napoli, oppure a domicilio tramite un operatore specializzato in Piemonte ed in Lombardia.
Il campione paterno comporta solamente la raccolta del tampone buccale, non deve necessariamente essere raccolto nello stesso momento del campione materno ma è fortemente consigliato, può organizzarsi la raccolta in un posto deciso dal cliente o ancora in alternativa il campione paterno può essere raccolto nello stesso momento della madre con le stesse modalità sopra elencati. PaterNipt può essere condotto in totale anonimato tramite spedizione di un kit e sarà cura del Centro AMES organizzare al meglio la spedizione per assicurare la massima privacy.

Il sangue materno serve agli scienziati per separare il plasma dalla parte corpuscolata, il plasma contiene il DNA fetale mentre la parte corpuscolata occorre per rilevare il DNA materno. Dal tampone buccale viene estratto il DNA del presunto padre.

Successivamente i dati ottenuti vengono analizzati tramite procedure bioinformatiche per calcolare la somiglianza dei marcatori tra il presunto padre e il figlio e tra il figlio e una serie di invidui maschi presi in maniera casuale per calcolare quindi, la paternità. Se il valore calcolato ricade nell'intervallo dei non-padri si può escludere la paternità, viceversa l'individuo analizzato può essere ritenuto padre.

PaterNipt offre come risultato un referto chiaro e di semplice lettura che enuncia senza ambiguità la sussistenza o meno del legame di parentela fra i due individui testati nella forma:

L'individuo A non è padre dell'individuo B.

oppure

L'individuo A è padre dell'individuo B.

Il costo del test PaterNipt è di 1200€ e il risultato del test sarà disponibile tramite il canale prescelto in 7-9 giorni lavorativi, aggiungendo 300€ al costo base del test si ha accesso al pacchetto Express che ha il vantaggio di ottenere i risultati in 5 giorni lavorativi.

Per prenotare un test contatta il numero 0815224316 oppure scrivi a informazioni@centroames.it